Il mondo dei colori – Come i colori influenzano il nostro mondo interno ed esterno

Analizzando le caratteristiche dei diversi stili interni, si nota una certa regolarità. Man mano che le persone si spostano da nord a sud, il loro appetito per il colore aumenta.

Basta confrontare uno stile scandinavo semplice, austero, beige e grigio con un’energia frizzante, piena di colori forti e di motivi espressivi in stile messicano. Quali sono le condizioni?

Il mondo esterno

La quantità di luce che entra è molto importante. Nei paesi del nord, le giornate nuvolose prevalgono su quelle soleggiate. Cielo grigio, muro di foresta buro-verdastro, ombra nera e marrone dell’acqua del mare sono la realtà scandinava. I colori tenui utilizzati nelle camere sono quindi in armonia con il mondo esterno circostante. All’altro estremo di questo puzzle c’è il colorato mondo del Nord Africa e del Messico. Il colore rosso della terra, il giallo arancione del deserto, il verde succoso della vegetazione e l’eterno blu del cielo, guardando attraverso le acque turchesi del mare. Non ci sono forze forti per un tale dictum della natura. Tutti questi colori costringono la gente a invitarli a casa.

Il mondo interiore

Gli psicologi non hanno dubbi sul fatto che i colori danno forma alla nostra vita e rendono più facile la nostra percezione del mondo circostante. Alcuni ricercatori sostengono che i nostri colori preferiti sono stati codificati all’età di circa due anni. Nell’età adulta, queste scelte determinano le nostre esigenze, i nostri desideri, la nostra vitalità e il nostro senso di sicurezza.

I colori possono stimolare l’immaginazione collettiva, essere un fattore di connessione per le persone, come esemplificato dai colori nazionali. Basta ricordare come sono i tifosi di calcio alle partite internazionali. Un modo per identificarsi con un ambiente specifico è quello di utilizzare i colori dell’azienda o del partito. Claude Monet diceva che il mondo dei colori è la sua ossessione quotidiana, la sua gioia – e anche il suo tormento. La ricerca dimostra che i singoli colori evocano in noi determinati stati emotivi.

Rosso – rabbia, ma anche eccitazione, felicità e amore.
Giallo – felicità, eccitazione, energia.
Verde – calma, felicità, comfort.
Blu – calma, buona fortuna.
Viola – calma, felicità, ma anche tristezza.
Bianco – innocenza, pace, ma anche vuoto.
Grigio – tristezza o depressione, sensazione di noia.
Nero – tristezza, paura.

Il mondo della tradizione e della religione

I significati del colore nelle diverse culture e tradizioni sono stati plasmati nel corso dei secoli. Per esempio, guardiamo il blu. Per gli antichi Egizi era strettamente legato al cielo e alla divinità, mentre per i Romani significava lutto. I vestiti blu erano indossati da schiavi e braccianti, mentre la classe ricca indossava il rosso, il bianco e il nero. Nel teatro greco, il viola inframmezzato dall’oro era il colore reale, il rosso simboleggiava l’eroismo, il marrone o il nero – la povertà. I colori Maya precolombiani hanno segnato i lati del mondo: est – rosso, ovest – nero, nord – bianco, sud – giallo. Nell’Islam, il verde era considerato il colore più importante. Nel Corano questo colore descrive il paradiso. Il verde era anche il colore preferito del Profeta Maometto.

Anche il simbolismo contemporaneo dei colori varia da una parte all’altra del mondo. Nella cultura europea il nero è associato al lutto, alla tristezza, al male o alla morte, mentre in Cina è un segno di gioia e di felicità, in India di vita, in Giappone di vita adulta e di nobiltà. Il bianco è per la tradizione dell’Oriente un simbolo di lutto, e per noi è il colore della divinità, dell’innocenza e della purezza. Il rosso nella cultura occidentale, invece, è associato al desiderio e all’amore o all’aggressività e alla forza, mentre per il popolo sudafricano è il colore del lutto.

La conoscenza delle reazioni dei destinatari a particolari colori e codici culturali legati alla loro percezione viene utilizzata nel mondo della pubblicità e del marketing per dare forma e soddisfare le esigenze dei clienti in molti settori, compreso il segmento di mercato legato all’interior design e alla decorazione.